sabato 7 maggio 2011

Un Sabato Intriso Di Ricordi

Talvolta accade che i ricordi anche apparentemente perduti vengono a bussare alla nostra porta.
Resi grigi dal tempo sembrano innocui, ma esplodono poi nel nostro cuore, con la stessa intensità dell'amore che li creati.
Questa poesia è il frutto di un lontano ricordo che mai vorrei dimenticare.

Blues Del Sabato
























Sto seduto in questo bar
la mia mente galleggia aliena
fra le luci smorte
chissà perchè mi ritorni in mente
come una vecchia melodia
come un ricordo sussurrato nel cuore
eri la cosa a cui più tenevo, adesso che cosa sei?
solo un amaro ricordo nella scia del passato
la mia vita era piena di te
ma ormai non ho più nulla da dare se non sospiri al vento
esco e mi faccio abbracciare dal cemento di questa sporca città
non era male quando c'eri tu
adesso è solo squallida come una puttana da due soldi
chissà dove sei adesso?
forse di qualche uomo illumini il cuore
o come me stancamente arranchi in questa vita distratta
ma lo so, non è colpa tua
ma in questa vita sfatta e inconcludente
noi siamo solo foglie al vento
che volano come desideri irrealizzati
e il tempo passa
le luci della città si attenuano
ma io aspetto che tutto divenga polvere
e che i ricordi muoiano

dark0

5 commenti:

  1. L'Amore che squarcia il petto e ti tira fuori il cuore..Un demone dalle sembianze angeliche che spreme e sorseggia ogni goccia di lacrima e sangue che da li sgorga..Ma la rappresentazione che tu doni alla malinconia da abbandono..Alla fine di un Amore è stupenda..Bellissima poesia Dark0..

    P.S: ...Ma pazzo Angelo della Morte lo è un pò di più ormai mi conosci ;)

    Il_Corvo

    RispondiElimina
  2. @tutti.
    grazie cari amici. :)

    RispondiElimina